Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_portoalegre

Messaggio del Console Generale

Data:

01/07/2016


Messaggio del Console Generale

Cari connazionali, cari oriundi e cari amici dell’Italia, 

a due anni esatti dal mio arrivo nel Rio Grande do Sul (RS) desidero tracciare un bilancio del lavoro svolto dal Consolato Generale. 

Le due parole che ripeto dal mio arrivo nel RS sono emozione e orgoglio. Emozione per l’affetto che ricevo quotidianamente dai connazionali qui residenti. Orgoglio per il dinamismo della comunità italiana rio-grandense, perfettamente integrata nella realtà locale, permeandola a tutti i livelli: il Governatore dello Stato, Ivo Sartori, parla il dialetto veneto mentre il Sindaco di Porto Alegre, José Fortunati, possiede la cittadinanza italiana. Perché gli Italiani hanno fatto la storia di Porto Alegre e del Rio Grande do Sul, contribuendo allo sviluppo socio economico di questo Stato (terzo maggior parco industriale del Brasile) con un’economia estremamente diversificata. Teniamo presente che gli italiani che hanno colonizzato il Rio Grande do Sul hanno realizzato una epopea e sono stati dei pionieri. Oggi un terzo della popolazione del RS vanta origini italiane (quattro milioni di abitanti su 11,5). Ritengo che lo Stato italiano abbia il dovere di valorizzare questo inestimabile patrimonio umano e culturale. Come? Incrementando le partnership con le istituzioni pubbliche e private gauche affinché i profondi legami di sangue dei due popoli diventino il veicolo per rafforzare le relazioni fra Italia e Rio Grande do Sul. In tal senso sono soddisfatto di aver consentito alla Camera di Commercio italiana nel Rio Grande do Sul di trasferire la propria sede nel palazzo del Consolato: il lavoro sinergico sta infatti garantendo una più efficiente promozione del Sistema Italia.       

Nel 2015-2016 si sono svolti i seguenti eventi di significativa rilevanza. 1) Elezioni del Comites, occasione in cui gli Italiani residenti nel RS hanno confermato il proprio attaccamento all’Italia. 2) Celebrazioni per il 140mo anniversario della colonizzazione italiana del RS. 3) Anno dell’Italia in America Latina, con 21 eventi culturali di elevato livello organizzati o sostenuti dal Consolato Generale: concerti fra cui IL VOLO e EROS RAMAZZOTTI; mostre fra cui Marino Marini; conferenze. 4) EXPO Milano 2015, da maggio ad ottobre 2015.

Il Consolato Generale in Porto Alegre ha superato i 75.000 connazionali iscritti (erano 66.723 nel 2013). In due anni ha ricevuto circa 60.000 persone. Sono onorato di essere al servizio di questa grande collettività italiana in costante crescita. L’obiettivo della nostra squadra di 16 funzionari (uno per ogni 4.600 connazionali) è di erogare servizi consolari quanto più efficienti. Il Consolato è la casa di Voi tutti e resta a Vostra disposizione con una pagina web aggiornata, con domande e risposte frequenti, con procedure semplificate ed in armonia con quelle del resto della Rete consolare italiana in Brasile. 

Con la supervisione dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia e attraverso uno stretto coordinamento anche con le istituzioni rio-grandensi sia pubbliche che private, intendo accrescere la cooperazione fra Rio Grande do Sul e Italia nei seguenti campi: economia, cultura, educazione, turismo, innovazione e scienze. Non esitate a contattarci agli indirizzi email del Consolato Generale per qualsiasi informazione o proposta sui suddetti argomenti! 

Le iniziative in cantiere Vi verranno esposte attraverso la nostra pagina web, che Vi aggiornerà costantemente sulle principali attività del Consolato Generale e  sulle novità tanto in materia consolare quanto su altri argomenti.

Un cordiale abbraccio a tutte e a tutti,

Porto Alegre, 1 luglio 2016

Nicola Occhipinti
Console Generale d’Italia a Porto Alegre


146